Questo sito usa i cookie. utilizziamo cookie proprietari e di terze parti per migliorare la fruizione dei nostri servizi. per saperne di più consulta la nostra politica relativa ai cookie.

BANNER TOP

Log in
Ultimo Agg.: 9 Dec 2019 alle 22:09

codeweek

Con piacere annunciamo che Il nostro istituto ha appena intrapreso l’integrazione del coding, ovvero del pensiero computazionale o algoritmico, nei Piani di Studio di istituto.

Il pensiero computazionale non è necessariamente legato all’informatica ma è trasversale a tutte le discipline, in quanto guida gli alunni ad attivare processi logico-creativi accurati e precisi e la ricerca di ipotesi alternative nella soluzione di problemi, scomponendoli in varie fasi per poterli affrontare gradualmente, fino a giungere alla loro soluzione.

A questo fine il nostro I.C. ha aderito al progetto “Programma il Futuro” (MIUR), collegato alla comunità “Code.org” che mette a disposizione in modo gratuito e controllato una serie strumenti per avvicinare gli alunni al coding. Quello più utilizzato, l’ambiente di programmazione per blocchi Scratch, al posto di cifre e codice usa immagini ed oggetti simili a mattoncini combinabili tra loro in modo da animare personaggi in dotazione della piattaforma o creati/ inseriti dagli alunni stessi, oppure consente di creare presentazioni o video didattici con animazioni su qualsiasi argomento di qualsiasi disciplina. Applicazioni più strutturate riguardano invece la progettazione di semplici app o la programmazione e il funzionamento di piccoli robot (piattaforma Arduino), ecc.

Gli strumenti della piattaforma code.org sono più simili a giochi che a esercizi di logica e per questo risultano molto accattivanti. Essi lanciano sfide che gli alunni risolvono evitando ostacoli o di farsi catturare da personaggi usando la programmazione a blocchi. Così facendo, inconsapevolmente, scrivono righe di codice informatico spostando i blocchetti, a ciascuno dei quali corrisponde una funzione e un codice.

 collage scratch

Tali prodotti sono a codice aperto, quindi possono essere rielaborati da altri studenti in presenza o a distanza, promuovendo un uso consapevole delle tecnologie digitali e competenze sociali di lavoro di gruppo a livello di istituto, o nell’ambito di progetti con scuole di diversi paesi europei con cui collaboriamo (progetto eTwinning “Coding to save the planet).

Non dimentichiamo, comunque, che il pensiero computazionale si promuove anche senza pc con le cosiddette attività “unplugged” in cui ad esempio si utilizzano semplici carte da gioco per creare giochi da tavolo per ogni età o attività motorie per i più piccoli, oppure la “pixel art” che consiste nella realizzazione di un disegno utilizzando i quadretti  di un foglio con numeri in un lato e lettere in un altro, seguendo semplici istruzioni, come ad es. colorare una data casella di un colore, un’altra di un altro colore, ecc.

pixel art castello avio

In conclusione analizzare un problema, inventare una soluzione, verificarla, comunicarla in modo tale che un’altra persona (o una macchina) possa eseguirla - è trasversale e applicabile in qualsiasi campo e quindi permette di migliorare l’apprendimento in tutte le discipline e di predisporsi al ciclo di studi successivo e quindi a qualsiasi futura professione imparando a conoscere gestire le nuove tecnologie attivamente, piuttosto che esserne fruitori passivi. Per quanto riguarda le discipline tecnico- scientifiche (STEM), data la previsione di una forte domanda di impiego in tale ambito nel prossimo futuro, il coding contribuisce a orientare gli alunni a intraprendere tali studi, partendo con consapevolezza e con buone competenze di base.

Le prossime azioni dell’Istituto nel presente a.s. per la promozione del coding:

  • Formazione dei docenti: tutto l’anno
  • Partecipazione di alcune classi alla “Code week” dal 5 al 20 ottobre 2019 (www.code.org)
  • Partecipazione di alcune classi all’ora del codice 9-15 dicembre 2019 (www.code.org)
  • Partecipazione di alcune classi al progetto Etwinning “Coding to save the planet”: tutto l’anno
  • Partecipazione di alcune classi al progetto Etwinning “A tutto coding”: tutto l’anno
  • Partecipazione di alcune classi al al progetto “Rosa Digitale”: marzo 2020 (www.rosadigitale.it)
  • Partecipazione di alcune classi al “Cody trip” a Urbino, in collaborazione con l’Università di Urbino (primavera 2019)
  • Partecipazione di diverse classi prime e seconde delle scuole primarie al progetto P.A.T.-C.O.N.I. "Alfabetizzazione motoria", con applicazioni di coding unplugged: tutto l'anno www.sportellodellosport.com/progetti_coni/alfabetizzazione-motoria/
  • Partecipazione ad altri eventi e progetti in fase di definizione.