Questo sito usa i cookie. utilizziamo cookie proprietari e di terze parti per migliorare la fruizione dei nostri servizi. per saperne di più consulta la nostra politica relativa ai cookie.

BANNER TOP

Log in
Ultimo Agg.: 14 Sep 2019 alle 20:40

Le opere più votate della Campagna quaderni solidali

In epoca di Scioperi internazionali per il clima, gli alunni del Liceo Artistico A. Vittoria e dell’Istituto Sacro Cuore di Trento hanno ben interpretato il percorso proposto quest’anno da Docenti Senza Frontiere sul tema della sostenibilità ambientale in collaborazione con la Fondazione Fontana e l’Associazione Mazingira. Inquinamento, cambiamenti climatici, perdita di biodiversità sono stati i principali soggetti dei disegni proposti dai giovani artisti per la campagna quaderni solidali dell’associazione, presentata a insegnanti e alunni il 16 maggio nell’aula magna dell’Istituto comprensivo Aldeno-Mattarello alla presenza della dirigente, Antonietta Decarli. L’incontro è stato anticipato da un intervento formativo della professoressa Ilaria Pertot dell’Università degli studi di Trento che ha tracciato un’interessante analisi della salvaguardia ambientale partendo da un soggetto a tutti ben conosciuto, il cibo.

Nelle settimane successive le opere predisposte sono state votate da alunni, insegnanti e genitori della Scuola Primaria e Secondaria di Primo Grado dell’Istituto comprensivo ma anche online, grazie alla pubblicazione dei disegni sul sito web dell’associazione e alla predisposizione di una piattaforma per il voto. Il penultimo giorno di scuola si è svolto lo scrutinio, ad opera di alcuni alunni della Primaria di Mattarello, a completamento del percorso individuazione del quaderno etico di Docenti Senza Frontiere proposto per l’a.s. 2019-20. Ecco allora la sorpresa con un pari merito delle opere di Erica Girardi dell’Istituto Sacro Cuore e di Ilaria Scalet del Liceo Artistico A. Vittoria, entrambe premiate come copertine per i quaderni etici. Per la prima, una grande immagine di fabbriche immerse nel grigio dei fumi di scarico che offuscano a una mamma e a un bambino la vista delle stelle con la scritta “Io sono me più il mio ambiente e se non preservo quest’ultimo non preservo me stesso” (José Ortega y Gasset). Per la seconda le parole di Andy Warhol “Credo che avere la terra e non rovinarla sia la più bella forma d’arte che si possa desiderare” introducono un doppio smile dalle forti implicazioni sui cambiamenti climatici.

L’associazione non ha mancato poi di assegnare a Marija Mandic del Liceo Artistico A. Vittoria di Trento l’onore di campeggiare sulla copertina del prossimo diario DSF con un’immagine di uno spettacolo cinematografico che induce i giovani a rendersi protagonisti del cambiamento che vogliono vedere attorno a loro, soprattutto in relazione alla questione climatica. Per la prima volta, il diario avrà anche un interno della copertina, tutta da scoprire. Ciascuna opera realizzata dagli studenti è stata inserita nelle pagine del diario, tutto dedicato al tema ambientale.

Un grande ringraziamento agli studenti e ai docenti di ogni ordine e grado che hanno partecipato all’interno percorso tracciato dalla Campagna Quaderni Solidali di Docenti Senza Frontiere, in particolar al professor Daniel Scodro dell’Istituto Sacro Cuore e alla professoressa Antonietta Contini del Liceo A. Vittoria.

Docenti Senza Frontiere

VAI ALLA MOSTRA ONLINE

 

Opera di Ilaria Scalet - Liceo Artistico Vittoria

Opera di Erica Girardi - Istituto Sacro Cuore