Questo sito usa i cookie. utilizziamo cookie proprietari e di terze parti per migliorare la fruizione dei nostri servizi. per saperne di più consulta la nostra politica relativa ai cookie.

BANNER TOP

Log in

Il primo Diario DSF

È stato interamente ideato, progettato e stampato a Mattarello il diario scolastico 2015-2016 che l’Associazione Docenti Senza Frontiere ha proposto agli alunni dell’Istituto comprensivo di Aldeno Mattarello. La pubblicazione, che contiene anche il libretto personale, rappresenta quindi lo strumento ufficiale per le comunicazioni scuola-famiglia, è ricca e colorata, attraente nella veste grafica, curata da una mamma, Daniela Clementi, ed interessante nei contenuti, perché la scansione classica che a un diario si richiede è inframmezzata da una miniera di informazioni, curiosità, promemoria, indovinelli, colmi e giochi che la rendono oltremodo godibile.
Il diario integra il kit dei quaderni “etici e solidali” distribuiti dall’Associazione a partire dal settembre 2013 nelle scuole primarie dell’Istituto che comprende, oltre Mattarello, Romagnano, Aldeno e Cimone: è un servizio funzionale, efficiente e molto gradito dalle famiglie, che hanno aderito nella quasi totalità, perché prevede l’assegnazione ad ogni singolo alunno del fabbisogno complessivo per un intero anno di quaderni (e da questa settimana anche del diario); gli alunni li ricevono direttamente a scuola con la tipologia di rigatura coerente con le richieste degli insegnanti; i genitori li acquistano a prezzi vantaggiosi. Interesse per l’iniziativa è stato mostrato da altri istituti comprensivi del capoluogo e della provincia. 
Il kit comprende quaderni neutri, privi di pubblicità commerciale, con le rigatura richieste sempre in evidenza sulla copertina esterna; risultano pratici per la suddivisione in base alle discipline, avendo copertine di diverso colore; sono utilizzabili con foderine trasparenti e non necessitano di etichette per il nome. Assieme ai quaderni viene consegnato anche un quaderno “etico” che veicola una campagna di sensibilizzazione. Quest’anno, con il coinvolgimento e la partecipazione attiva degli studenti dell'Istituto Pavoniano Artigianelli per le Arti Grafiche di Trento, sono stati elaborati soggetti grafici ispirati al 1° Obiettivo del Millennio (eliminare la povertà estrema e la fame) utilizzando la tecnica tigua, tipica dell'Ecuador; gli alunni dell'IC Aldeno Mattarello, all'interno di una riflessione sulle modalità di espressione della cittadinanza, hanno votato il miglior disegno di copertina. L’anno scorso erano stati messi alla prova gli studenti delle classi terze del Depero di Rovereto che avevano prodotto coloratissime illustrazioni in perfetto stile tinga tinga tipico della Tanzania fra le quali i bambini di Mattarello avevano scelto l’immagine preferita.

L’Associazione Docenti Senza Frontiere Onlus, che ha sede presso la scuola primaria di Mattarello, attiva nel campo dell'educazione, promuove progetti di solidarietà in ambito locale e internazionale e collabora con le scuole per integrare competenze di educazione globale nei curricoli disciplinari. Partita nel 2006, allorché, grazie alla disponibilità di alcuni insegnanti e il sostengo di alcune associazioni e la provincia di Trento diede vita al gemellaggio “Un ponte verso i Balcani” che fino al 2010 ha unito le scuole di Mattarello, di Bogutovac e di Rudno in Serbia, costituitasi formalmente nel 2013, Docenti Senza Frontiere, attraverso la campagna di sensibilizzazione dei “quaderni etici e solidali”, intende promuovere un cambiamento all'interno delle scuole attraverso il coinvolgimento delle famiglie come parte attiva del patto educativo con l’Istituto di appartenenza; sviluppare e consolidare comportamenti solidali, nella convinzione che una comunità partecipata di alunni, famiglie e docenti è il contesto privilegiato per acquisire consapevolezza nel campo della solidarietà;per assumere atteggiamenti di confronto costruttivo con persone, popoli e altre culture.
Il ricavato del’iniziativa del diario e dei quaderni, che può contare anche sul contributo della Cassa Rurale di Aldeno e Cadine, è destinato al sostegno dei progetti in corso promossi dall’Associazione, primo fra tutti “Mi escuelita miski” (La mia scuola dolce) attuato nei quartieri periferici della capitale Quito e in parte a Pambamarca una piccola comunità indio di etnia Quehua nell’Ecuador andino.
Per maggiori informazioni: www.docentisenzafrontiere.org; info@docentisenzafrontiere.org.
Ma.Bri.
Immagini della copertina del diario 2015-2016 e del quaderno etico 2015-2016 inviate vi e-mail.

banner bottom6